Skip to Content

i Carmelitani sono....

Chi si scandalizza nell'apprendere che Dio può far t

Chi si scandalizza nell'apprendere che Dio può far tante grazie fin da questo esilio, tengo per certo che sia senza umiltà e senza amore del prossimo.

(Santa Teresa d'Avila)

Vi faccio

Vi faccio una domanda: Ogni giorno ascoltiamo Gesù nel Vangelo, leggiamo un brano del Vangelo? La Parola di Gesù è il pasto più forte per l'anima, ci nutre la fede. Io vi suggerisco ogni giorno di prendere alcuni minuti e leggere un brano del Vangelo e sentire cosa succede.

(Papa Francesco)

Il Signore guida ognuno secondo che crede meglio

Il Signore guida ognuno secondo che crede meglio.

(S. Teresa di Gesù)

La vita carmelitana è...

La vita carmelitana è modellata sulla vita di Maria e di Giuseppe. L’osservanza religiosa nell’Ordine Carmelitano, pertanto, è atta a creare un ambiente in cui l’anima possa espandersi e aprirsi a Dio. Tale osservanza offre le opportunità di entrare in un frequente contatto con Dio. In altre parole tutta la struttura della vita carmelitana è ordinato a un solo fine: favorire una vita di amicizia con Cristo.

(Ratio Formationis dei Frati carmelitani)

Siamo chiamati a praticare

Siamo chiamati a praticare assiduamente la preghiera specialmente con veglie e salmi; a rivestirci delle armi spirituali; a vivere in comunione fraterna, espressa nella quotidiana celebrazione dell'Eucarestia …

(Costituzioni dei carmelitani)

I Carmelitani, solidale,..

I Carmelitani, solidale, come Gesù Cristo, ai drammi e alle speranze dell'umanità sapranno assumere decisioni adeguate per trasformare la vita e renderla conforme alla volontà del Padre.

(Costituzioni dei carmelitani)

Siamo guidati a valorizzare

Siamo guidati a valorizzare il mistero delle persone che ci stanno accanto e con le quali condividiamo la nostra vita. La nostra Regola ci vuole fondamentalmente “fratres” e ci ricorda come la qualità dei rapporti e delle relazioni interpersonali che caratterizzano la vita della comunità del Carmelo siano da sviluppare sull'esempio ispirante della primitiva comunità di Gerusalemme.

(Costituzioni dei carmelitani)

Essere “fratres” significa

Essere “fratres” significa per noi crescere nella comunione e nell'unità, nel superamento di distinzioni e privilegi, nella partecipazione e nella corresponsabilità, nella condivisione dei beni, di un progetto comune di vita e dei carismi personali.

(Costituzioni dei carmelitani)

Chi riveste lo Scapolare..

Chi riveste lo Scapolare viene introdotto nella terra del Carmelo, perché "ne mangi i frutti e i prodotti" e sperimenta la presenza dolce e materna di Maria…

(Rito per la benedizione e imposizione dello Scapolare)

Anch'io porto sul mio cuore

Anch'io porto sul mio cuore, da tanto tempo, lo Scapolare del Carmine! Per l'amore che nutro verso la comune Madre celeste, la cui protezione sperimento continuamente …

(b. Papa Giovanni Paolo II)

Syndicate content
Come Carmelitani, viviamo in ossequio di Gesù Cristo e lo serviamo fedelmente con cuore puro e retta coscienza, impegnandoci nella ricerca del volto del Dio vivente (dimensione contemplativa della vita), nella preghiera, nella fraternità e nel servizio (diakonia) in mezzo al popolo, sotto la protezione e la guida della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo che onoriamo come Madre e Sorella. Questi tre elementi fondamentali del carisma non sono valori separati o senza connessione, bensì strettamente legati l'uno all'altro.


by Dr. Radut