Salta al contenuto principale

Assunzione della Beata Vergine Maria

"Vergine Madre, figlia del tuo Figlio - umile e alta più che creatura.

Donna, se' tanto grande e tanto vali - che qual vuol grazia ed a te non ricorre, sua disianza vuol volar senz'ali" (Par. XXXIII,1-2;13- 15)

Avendo questi versi del divino Poeta un velo di sacralità, la Chiesa, giustamente, li declama nella liturgia delle ore in onore della Beata Vergine Maria, che è stata assunta in cielo prima della fine del mondo nella quale tutti risorgeremo: "Credo nella risurrezione della carne e nella vita eterna".

Leggi tutto
Lettera del Priore Generale in occasione della festa della Madonna de Carmine 2012

Carissimi fratelli e sorelle della Famiglia carmelitana, presente in tutto il mondo,

si avvicina la festa della Vergine del Carmelo e in molti luoghi si celebrano Novene, si organizzano processioni e si onora in molti modi Maria, nostra Madre e Sorella, sotto il titolo per noi così pieno di affetto di Vergine del Carmelo.

Madonna del Carmine, ANGELUS, Domenica, 24 luglio 1988

1. In questo mese di luglio abbiamo celebrato il ricordo della beata Vergine Maria del Monte Carmelo, tanto cara alla pietà del popolo cristiano in tutto il mondo, e legata in modo speciale alla vita della grande famiglia religiosa carmelitana.

OMELIA PER LA FESTA DELLA MADONNA DEL CARMINE IN BERDICHEV (UCRAINA)

Cari fratelli nell’episcopato e nel sacerdozio,

Cari fratelli e sorelle nella fede,

Cari giovani.

1. Non posso nascondervi la mia emozione. Questo luogo è carico di storia. Non solo di storia come un susseguirsi ed intrecciarsi di rapporti ed interessi umani. E’ un luogo segnato dalla volontà di Dio, dal suo amore, che vuol farsi riconoscere ed amare dal popolo ucraino e da tutti gli uomini.

OMELIA PER LA NOVENA DELLA FESTA DELLA MADONNA DEL CARMINE

Chiesa Santa Maria in Traspontina - Roma
15 luglio 2008 – ore 18,30


1.
"Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?"  Girando lo sguardo su coloro che gli sedevano intorno, disse: "Ecco mia madre e i miei fratelli!  Chiunque avrà fatto la volontà di Dio, mi è fratello, sorella e madre" (Marco 3, 31-35).

Queste parole di Gesù, riferite dall’evangelista Marco, hanno lo splendore di un lampo, ma di un lungo, dolce, meraviglioso lampo senza fine, che rivela qual è la dignità della  natura umana.

lettera del Priore Generale

Cari fratelli e amici della Famiglia Carmelitana,

        anche quest’anno si sta avvicinando la festa della Vergine del Carmine. Luglio è il mese carmelitano per eccellenza: sono diverse le feste che in questo mese ci ricordano la nostra identità, la nostra storia e la nostra spiritualità. Però, tra di loro, senza dubbio, la festa della Nostra Madre del Carmelo occupa un posto centrale nella nostra vita di carmelitani.

Maria e Lo Scapolare

---------*******---------*******---------

shieldOCarm

Come Carmelitani, viviamo in ossequio di Gesù Cristo e lo serviamo fedelmente con cuore puro e retta coscienza, impegnandoci nella ricerca del volto del Dio vivente (dimensione contemplativa della vita), nella preghiera, nella fraternità e nel servizio (diakonia) in mezzo al popolo, sotto la protezione e la guida della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo che onoriamo come Madre e Sorella. Questi tre elementi fondamentali del carisma non sono valori separati o senza connessione, bensì strettamente legati l'uno all'altro.