Skip to Content

Storia

Il Carmelo in UCraina

Eukrain (2).jpg

P. Roman Dabrowski, O.Carm.

Sasiadowice è un piccolo villaggio situato a metà strada tra Chyrowa e Sambor in Ucraina. Le prime notizie storiche su questo villaggio risalgono all’anno 1370. La chiesa della comunità cattolica romana del villaggio, costruita in legno, è stata consacrata nel 1481,

La Missione dei Carmelitani ad Hong Kong

hongkong (1).jpg

P. Heribertus Heru Purwanto, O.Carm.

La missione carmelitana in Hong Kong è stata iniziata più di trenta mesi fa. I tre membri attualmente coinvolti sono tre sacerdoti della Provincia Indonesiana. Essi sono Heribertus Heru Purwanto,

Attività sull'Europa 2015

Romania.JPG

P. John Keating O.Carm.

Nel settembre scorso, i Provinciali, i Commissari e Delegati Generali dell’Area Geografica Europea dell’Ordine si sono incontrati al Centro Internazionale Sant’Alberto (CISA), a Roma. Il gruppo si raduna ogni diciotto mesi per analizzare la situazione del Carmelo in tutto

Attività sull'Asia-Australia-Oceania 2015

asia (2) (Small).jpg

P. Benny Phang, O.Carm.

L’Asia è la culla di molte grandi religioni, fra cui anche il cristianesimo. Nell’esortazione apostolica Ecclesia in Asia troviamo questa lode riferita al continente asiatico: “È stato in Asia, infatti,

Attività sulle Americhe 2015

americas (1).jpg

P. Raúl Maraví, O.Carm.

La regione geografica delle Americhe comprende un vasto territorio estremamente ricco per la sua millenaria diversità culturale e storica. In quest’area i frati hanno sviluppato diversi ministeri in 13 nazioni, dal nord del Canada fino al sud dell’Argentina.

Attività sull'Africa 2015

africa (7) (Small).JPG

P. Conrad Mutizamhepo, O.Carm

“Chi semina nel pianto, raccoglie nella gioia” (Sal 126, 5)

25 anni di presenza dei Carmelitani in Francia

francia.JPG

P. Gianfranco Tuveri, O.Carm.

Il Carmelo ebbe la sua prima fondazione in Francia nella cittadina di Les Aygalades vicino Marsiglia nel 1240 circa, e a Nantes nel 1318. Nel 1789 l’Ordine contava in Francia otto province e 153 conventi. Con la Rivoluzione Francese (1789) l’Ordine Carmelitano perse la sua presenza. Nei secoli passati furono intrapresi vari tentativi per ritornare in Francia ma non ebbero esito positivo.

125 anni dall’arrivo dei carmelitani a New York

125NY.jpg

P. Michael Kissane, O.Carm.

La giornata nuvolosa, accompagnata anche da un po’ di pioggia non ha intristito lo spirito della gioiosa celebrazione del 125° anniversario dell’arrivo dei Carmelitani a New York. Tante erano le persone radunate presso il santuario

Alcuni Santi dell’Antico Carmelo

tutti santi carmelitani.JPG

Giovanni Gava, O.Carm.

L'Ordine carmelitano rivendica a sé alcuni Santi, che hanno illustrato la Chiesa nei primi secoli del Cristianesimo. Li ricordiamo qui, senza voler pretendere né di fare né di dirimere la questione, se siano o no stati veri abitatori del Carmelo. Certo almeno che ne abbracciarono e seguirono lo spirito.

La Storia del Carmelo - Testimonianza all'antichità dell'Ordine

La-Storia-del-Carmelo.jpg

Giovanni Gava, O.Carm.

Le prime Costituzioni dell'Ordine che noi possediamo, edite dal Capitolo Generale del 1281, incominciano con queste parole: “Rendendo testimonianza alta verità, affermiamo che fino dal tempo dei profeti Elia ed Eliseo, i quali piamente vissero sul monte Carmelo, i nostri santi antecessori sia del nuovo che del Vecchio Testamento, veri autori della solitudine dello stesso monte per la contemplazione delle cose celesti, ivi, vicino alla fonte di Elia, rimasero in continua penitenza e opere sante”.

Syndicate content
Come Carmelitani, viviamo in ossequio di Gesù Cristo e lo serviamo fedelmente con cuore puro e retta coscienza, impegnandoci nella ricerca del volto del Dio vivente (dimensione contemplativa della vita), nella preghiera, nella fraternità e nel servizio (diakonia) in mezzo al popolo, sotto la protezione e la guida della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo che onoriamo come Madre e Sorella. Questi tre elementi fondamentali del carisma non sono valori separati o senza connessione, bensì strettamente legati l'uno all'altro.


by Dr. Radut