Salta al contenuto principale

XXV Incontro della Famiglia Carmelitana della Regione Iberica

XXV Incontro della Famiglia Carmelitana della Regione Iberica
49/2019 – 08 – 07

Dal 2 al 5 luglio 2019 si è celebrato presso il Collegio Mayor Universitario “Virgen del Carmen” a Saragozza in Spagna il XXV incontro della Famiglia Carmelitana della Regione Iberica di Spagna e Portogallo. Il tema è stato: "Rimaniamo uniti sotto la protezione di Gesù (beato Tito Brandsma)". Quest'anno l'incontro è stato preparato dalla Provincia di San Giovanni della Croce (Aragona, Castiglia e Valenza). La riflessione sulla vita, la dottrina e la testimonianza del beato Tito Brandsma è stata presentata dal Priore Generale P. Fernando Millán Romeral, O.Carm. Nelle sue conferenze ha ripercorso la vita di Padre Tito sottolineando le dimensioni più importanti della sua ricca personalità, nonché alcuni ambiti in cui la testimonianza di Padre Tito è stata molto significativa: la spiritualità, la mistica, la mariologia, l’educazione cattolica, l'unità della Chiesa, la stampa, i mezzi di comunicazione sociale e la resistenza contro il nazionalsocialismo. P. Alejandro López-Lapuente, O.Carm., ha illustrato la relazione tra il beato Tito e un certo tipo di cinema ed il P. Ramón Maneu, O.Carm., ha fatto vedere come la celebre “Obra social del Carmen” riproduce l’atteggiamento del beato Tito (contemplazione-compassione).
Il Priore Provinciale della Provincia ACV, P. Desiderio García, O.Carm., ha dato il benvenuto ai più di 150 partecipanti, in modo particolare al Priore Generale, ai Priori provinciali P. Francisco Daza (Prov.
Betica), P. Luis Maza (Prov. Catalogna), P. Ricardo Rainho (Com. Portugal), Suor Merry Teresa (Superiora Generale delle HHVMMC), Suor. Rosario González (Superiora Generale delle HHCSCJ), alle monache O.Carm. e OCD, alle Carmelitane Missionarie Teresiane a al grande gruppo dei laici carmelitani. Nella sua presentazione ha ricordato che l'incontro di quest'anno è di particolare importanza perché celebra le sue "nozze d'argento". Nel 1994 il gruppo di coordinazione misto della Regione Iberica ritenne necessario creare qualche tipo di incontro stabile che favorisse la conoscenza reciproca tra i vari membri della Famiglia Carmelitana.
La preghiera e la liturgia, che è stata celebrata nel monastero della Encarnacion delle monache carmelitane di Saragozza, è stata preparata dalla comunità dei novizi e degli studenti del convento di San Andrés di Salamanca insieme alle monache carmelitane.

Come Carmelitani, viviamo in ossequio di Gesù Cristo e lo serviamo fedelmente con cuore puro e retta coscienza, impegnandoci nella ricerca del volto del Dio vivente (dimensione contemplativa della vita), nella preghiera, nella fraternità e nel servizio (diakonia) in mezzo al popolo, sotto la protezione e la guida della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo che onoriamo come Madre e Sorella. Questi tre elementi fondamentali del carisma non sono valori separati o senza connessione, bensì strettamente legati l'uno all'altro.