Salta al contenuto principale

Progetto “Bibliotheca Carmelitana Nova”

39/2012-28-04

Lunedì 23 aprile si è incontrato a Roma, presso il CISA, il comitato per la supervisione del progetto della “Bibliotheca Carmelitana Nova” per esaminare quanto è stato svolto nel 2011 e per progettare l'anno seguente. Erano presenti: la Dott.sa Edeltraud Klueting, i PP. Giovanni Grosso (preside dell’Institutum Carmelitanum), Ton van de Gulik (bibliotecario), Kevin Alban (Economo Generale) e la ricercatrice principale, la Dott.sa Coralie Zermatten.

Lo scopo del progetto è di creare all'inizio una banca dati di tutti gli autori carmelitani del medioevo, basata su una ricerca in bibliografie ed archivi. Questa banca dati includerà riferimenti ai manoscritti degli autori e indicazioni di materiale secondario utile per ogni carmelitano. Finora più di 1100 voci sono state realizzate che includono 400 manoscritti e più di 300 opere secondarie. Oltre alla data e al luogo di nascita e ad una bibliografia, ogni voce presenterà una breve biografia (di circa 150-200 parole) con i punti essenziali della vita di ogni soggetto. La fase successiva del progetto consisterà nella composizione ed edizione di 100 voci per preparare un collaudo (“beta-test”) online della  banca dati.

Questo progetto è sostenuto economicamente, per i due terzi dei costi, da 18 province dell'Ordine e, per un terzo, dall'Institutum Carmelitanum. Il prossimo incontro è previsto per la fine del 2012 per pianificare il collaudo online.

Vorreste ricevere la newsletter (CITOC Online) nella tua email?

Iscriviti CITOC online


* obbligatorio





Lista Informazioni:

“CITOC Online” è l’e-Newsletter pubblicato dell’Ordine dei Carmelitani. Le notizie, informazioni, articoli, lettere, fotografie e altri materiali offerti alla Citoc diventano sua proprietà..

Come Carmelitani, viviamo in ossequio di Gesù Cristo e lo serviamo fedelmente con cuore puro e retta coscienza, impegnandoci nella ricerca del volto del Dio vivente (dimensione contemplativa della vita), nella preghiera, nella fraternità e nel servizio (diakonia) in mezzo al popolo, sotto la protezione e la guida della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo che onoriamo come Madre e Sorella. Questi tre elementi fondamentali del carisma non sono valori separati o senza connessione, bensì strettamente legati l'uno all'altro.