Skip to Content

Frati - Introduzione

Provincia de Indonesia.jpg

L'Ordine dei Carmelitani, annoverato dalla Chiesa tra gli Istituti clericali, è composto da frati che professando i tre voti di obbedienza, povertà e castità hanno un fine comune: vivere la vita consacrata secondo lo spirito del Carmelo. In forza della loro professione, tutti i frati godono di piena ugualianza nei diritti e nei doveri religiosi.

Essi sono incardinati in Province, Commissariati Generali e conventi sotto l'immediata giurisdizione del Priore Generale. (Costituzioni O.Carm. n. 174,177)

In ogni entità esistono case di formazione secondo le tappe del cammino del formando:

Il prenoviziato: generalmente dura da sei mesi ad un anno. I

l noviziato: dura un anno, al termine del quale si emette la professione religiosa.

Lo studentato: è il periodo nel quale il candidato intensifica e approfondisce la sua esperienza di sequela di Gesù Cristo nell'Ordine e nella Chiesa. Comprende gli studi filosofico-teologici e la specializzazione nelle varie scienze, la formazione ai diversi ministeri ecclesiali e specifici dell'Ordine, la preparazione di coloro che sono candidati al sacerdozio.

Principi, indicazioni e programmi sulla formazione iniziale e permanente sono esposti in una Ratio Institutionis Vitae Carmelitanae (Formazione al Carmelo: Un itinerario di trasformazione), Curia Generalizia dei Carmelitani, Roma, 2000.

Come Carmelitani, viviamo in ossequio di Gesù Cristo e lo serviamo fedelmente con cuore puro e retta coscienza, impegnandoci nella ricerca del volto del Dio vivente (dimensione contemplativa della vita), nella preghiera, nella fraternità e nel servizio (diakonia) in mezzo al popolo, sotto la protezione e la guida della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo che onoriamo come Madre e Sorella. Questi tre elementi fondamentali del carisma non sono valori separati o senza connessione, bensì strettamente legati l'uno all'altro.


ocarmpage | by Dr. Radut