Salta al contenuto principale

Lettera del Priore Generale sula Citoc Magazine

<p><em>Prior General, P. Fernando Millán, O. Carm.</em></p>

Citoc Magazine

Questo articolo è da Citoc Magazine.

"CITOC Magazine" e Una PUBBLICAZIONE Semestrale dell'Ordine dei Carmelitani. Le notizie, Informazioni, Articoli, Lettere, Fotografie e ALTRI Materiali offerti alla rivista diventano SUA Proprietà.

I nuovi mezzi informatici, fra molte altre possibilità, permettono di ricevere con grande facilità le informazioni quasi in tempo reale e questo in un modo economico e costante. Durante questi ultimi anni il nostro Citoc-on-line ha svolto questa funzione con regolarità. Sono molti i membri della famiglia carmelitana

che oggi si sentono più vicini all’Ordine anche grazie al fatto che vengono informati tempestivamente e possono così sentire le vibrazioni e il polso del Carmelo del secolo XXI.

Però è necessario anche un altro tipo di informazione, che sia capace di andare oltre l’immediato. Sebbene molte Congregazioni e molti Ordini religiosi abbiano soppresso la pubblicazione cartacea di notiziari a livello internazionale, abbiamo creduto conveniente rilanciare una versione stampata di Citoc che, in qualche modo, venga a completare e ad arricchire la versione informatica.

Nonostante l’aumento generalizzato dei prezzi della posta e della carta, siamo convinti che valga la pena fare questo piccolo sforzo per migliorare la nostra informazione, in modo che possa offrire un valido aiuto per sentirci parte di una famiglia che cammina, vive, lavora e che cerca di essere testimonianza viva della presenza di Dio nelle nostre esistenze.

In molti viaggi che ho fatto in tutto il mondo, ho potuto constatare che la presenza carmelitana è molto ricca nei vari paesi: missioni, scuole, parrocchie, lavoro nell’ambito della cultura, di giustizia e pace...
Inoltre è necessario offrire una buona informazione su eventi e iniziative che si svolgono a livello più ampio, come congressi, beatificazioni, incontri internazionali, governo dell’Ordine, ecc.

Conoscere la nostra realtà ci aiuta a crescere nell’autostima come famiglia religiosa, a dare risalto al lavoro che i nostri fratelli e le nostre sorelle stanno portando avanti, a lodare Dio per quanto Lui sta facendo per mezzo del Carmelo, a servizio della Chiesa e del popolo di Dio.

Nel dar vita a questa nuova edizione di Citoc, vorrei ricordare la testimonianza del Beato Tito Brandsma, che fu un vero pioniere della presenza della Chiesa nel campo della stampa e dei mezzi di comunicazione. Per tutta la sua vita ha collaborato con grande entusiasmo a diversi periodici e riviste e lui stesso ha sviluppato avanti una riflessione sull’importanza di questi mezzi per la vita sociale e per l’evangelizzazione e sui criteri etici che devono segnare il campo della comunicazione. Oggi più che mai il suo messaggio risulta attuale e alcune delle sue intuizioni hanno anticipato di più di 30 anni quanto è stato affermato in seguito dal Concilio Vaticano II nel celebre Decreto Inter mirifica. Mi pare valga la pena riportarne di seguito il proemio:

Tra le meravigliose invenzioni tecniche che, soprattutto nel nostro tempo, l’ingegno umano è riuscito, con l’aiuto di Dio, a trarre dal creato, la Chiesa accoglie e segue con particolare sollecitudine quelle che più direttamente riguardano le facoltà spirituali dell’uomo e che hanno offerto nuove possibilità di comunicare, con massima facilità, ogni sorta di notizie, idee, insegnamenti. Tra queste invenzioni occupano un posto di rilievo quegli strumenti che, per loro natura, sono in grado di raggiungere e influenzare non solo i singoli, ma le stesse masse e l’intera umanità. Rientrano in tale categoria la stampa, il cinema, la radio, la televisione e simili. A ragione quindi essi possono essere chiamati: strumenti di comunicazione sociale… (Inter mirifica, 1)

Ringrazio di tutto cuore i fratelli che, con il loro servizio, rendono possibile questa nuova edizione di Citoc e chiedo alla Nostra Madre del Carmelo, la Stella del Mare, che questo sia veramente un Citoc, cioè un Centrum Informationis totius Ordinis Carmelitarum..., luce che brilla e illumina tutta la grande famiglia carmelitana nel mondo.

shieldOCarm

Come Carmelitani, viviamo in ossequio di Gesù Cristo e lo serviamo fedelmente con cuore puro e retta coscienza, impegnandoci nella ricerca del volto del Dio vivente (dimensione contemplativa della vita), nella preghiera, nella fraternità e nel servizio (diakonia) in mezzo al popolo, sotto la protezione e la guida della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo che onoriamo come Madre e Sorella. Questi tre elementi fondamentali del carisma non sono valori separati o senza connessione, bensì strettamente legati l'uno all'altro.