Terzo giorno del Capitolo Generale - 5 settembre 2013

Sept5 (182).jpg

Il lavoro capitolare del 5 settembre si è aperto con la celebrazione dell’Eucarestia presieduta da P. Míceál O'Neill, O.Carm.. Il Vangelo del giorno ci invitava a “remare più all’interno” nel mistero di Dio. Nella sessione della mattina P. Miceal O’Neil e P. Francisco de Sales  hanno mostrato una presentazione in powerpoint indicando la dinamica del Capitolo Generale e la sintesi delle risposte inviate dalle Province, Commissariati ed altri come risposta all’Instrumentum laboris.

Alle 11 a.m., dopo la pausa, Mons. Luis Ladaria. Segretario della la Congregazione per la Dottrina della Fede ha condiviso con i gremiali la prima riflessione del lavoro capitolare: La gioia della Buona Novella. In un mondo che geme, una parola di speranza e di fiducia”. In questa conferenza sono stati sottolineati i seguenti punti: 1. L’Evangelizzazione, prima che l’annunzio di una dottrina è l’annuncio di una persona: Cristo. L’incontro personale degli uomini con Cristo è la meta e la finalità dell’annuncio della Chiesa. 2. La missione e l’evangelizzazione hanno la loro fonte nel mistero di Dio in se stesso, nel Dio uno e trino, nel Dio dell’amore (Cfr. Gv. 4,8-16). 3. Gesù Cristo è il centro della storia, la Parola definitiva del padre, il salvatore di tutti gli uomini e che “il cristianesimo non potrà mai rinunciare alla visione unitaria della storia senza rinunciare al suo messaggio universale di salvezza”. 4. La Chiesa come sacramento universale di salvezza. “Chi è inserito in Cristo è ‘incluso’ nella sua mediazione. Ricevere tutto da Cristo trasmetterlo e farlo conoscere”.

Nelle domande sono state affrontati altri temi: 5. L’Evangelizzazione della cultura e 6. La promozione umana. La sintesi tra cultura e fede non è solo un’esigenza della cultura ma anche della fede. Una fede che non si fa cultura è una fede non pienamente accolta, pensata e vissuta. La promozione umana è una conseguenza logica dell’evangelizzazione e opporla al progetto di Dio sarebbe una distorsione. Quindi si tratta di una sfida importante nella missione evangelizzatrice della Chiesa.

Nel pomeriggio, alle 16, i gremiali hanno lavorato in gruppi linguistici per riflettere sulle domande poste da Mons. Luis Ladaria: 1. Come viviamo il piacere dell’Evangelizzazione? 2. Come si inquadrano le varie missioni del Carmelo nella missione della Chiesa di annunciare Gesù Cristo? I gremiali, poi, si sono riuniti in assemblea generale per ascoltare la sintesi delle discussioni nei gruppi linguistici. Il giorno è finito con l’adorazione del Santissimo.