Capitolo Generale: Giorno della Famiglia Carmelitana - Lunedi 16 September 2013

sept16v2-37.jpg

La giornata è iniziata con l'accoglienza dei membri della Famiglia Carmelitana giunti al capitolo per condividere insieme ai capitolari le presentazioni, riflessioni e discussioni di questi giorni. L'Eucaristia celebrata la mattina è stata presieduta da Mons. Saverio Cannistrà, OCD, Preposito Generale dei Carmelitani Scalzi.

Dopo la Messa, p. Saverio ha presentato la sua relazione, sottolineando tutta la bellezza e la ricchezza della Famiglia Carmelitana ed evidenziando come la missione sia al cuore della nostra identità. Abbiamo bisogno di guardare sempre oltre le nostre frontiere e confini e presentare il Vangelo con gli occhi e il cuore di carmelitani. La nostra missione non può essere timida o paurosa, ci vuole il coraggio di far sì che il Signore possa lavorare attraverso di noi.

Il Capitolo ha poi ascoltato quattro voci della famiglia carmelitana. Sylvia Lucas, una laica carmelitana dalla Gran Bretagna, che ha esortato i frati ad essere più presente verso i laici, continuando ad avere fiducia in loro e sostenendoli con i valori carmelitani dell'ascolto, del silenzio, della giustizia, della gentilezza, e della preghiera. Una suora di clausura, suor Marie Elena Tolentino, O.Carm., delle Filippine, ha descritto i monasteri come luoghi dedicati alla contemplazione e mezzi con cui le persone si possono aprire completamente alla grazia e all'azione dello Spirito Santo per convertire i cuori. Una suora di vita attiva dalla Spagna, suor Maria del Carmen Aparicio, HHVMMC, ci ha parlato della sua storia e ha offerto finestre di speranza, per poter essere portatori della Parola, accogliendola come ha fatto Maria, dandogli vita e per essere trasformati e compiere la sua volontà. Infine due membri del Comitato Carmelitano per la gioventù europea, Victor M. Navarro dalla Spagna, e Luca Sciarelli, O.Carm., di Italia, hanno presentato il progetto "Awakening", titolo ripreso dall’espressione di 1 Re 19:7-8, nella quale l'angelo del Signore sveglia Elia. Essi hanno invitato il Capitolo a riprendere un dialogo con i giovani, condividendo con loro il dono della nostra spiritualità e così comunicare la felicità e la gioia del nostro essere carmelitani. Il Capitolo poi ha avuto un momento di confronto con domande e commenti sulle quattro presentazioni della giornata.

La serata si è conclusa con una festa culturale di tutte le nazioni presenti, con canti e balli insieme a tutta la Famiglia Carmelitana !