Salta al contenuto principale

America

<p><em>P. Raúl Maraví C., O.Carm.</em></p>

Citoc Magazine

Questo articolo è da Citoc Magazine.

"CITOC Magazine" e Una PUBBLICAZIONE Semestrale dell'Ordine dei Carmelitani. Le notizie, Informazioni, Articoli, Lettere, Fotografie e ALTRI Materiali offerti alla rivista diventano SUA Proprietà.

Il continente americano è diviso in due grandi regioni:

  • America del Nord
  • America Latina e Caraibi

In questo enorme territorio, che va dal Canada a Nord, fino all’Argentina, al Sud, la presenza dei nostri Frati Carmelitani è riscontrabile in 13 diversi paesi, con approssimativamente 513 frati.

In questo primo triennio abbiamo visitato la maggior parte delle realtà carmelitane presenti in questo enorme continente e abbiamo cercato di far crescere lo scambio e la collaborazione fra le regioni del Nord e quelle del Sud, come anche fra le diverse entità presenti nelle due regioni.

Abbiamo anche incoraggiato i frati a partecipare alle diverse proposte di formazione permanente, a seguire studi di specializzazione dopo la licenza in Teologia  e a studiare una delle lingue ufficiali dell’Ordine.

Durante le nostre visite, quando il tempo e le distanze ce lo hanno permesso, abbiamo approfittato anche per visitare alcuni dei nostri monasteri di clausura e alcuni conventi delle Congregazioni di suore affiliate al nostro Ordine.
In questi anni abbiamo avuto la possibilità di partecipare a quattro capitoli provinciali, a quattro Assemblee capitolari di Commissariati provinciali e anche a una Delegazione generale.

Abbiamo potuto prendere parte a diverse celebrazioni, a congressi e riunioni, fra i quali, in particolare segnaliamo: la Beatificazione di Madre Candelaria de San José in Venezuela, l’Incontro dei Superiori Maggiori delle Americhe e del Brasile, le Nozze d’Oro della Crespi Carmelite High School negli USA, il Congresso Latino Americano O.Carm.-O.C.D. (ALACAR) in Colombia, e tre corsi di formazione per l’America Latina (FOCAL) tenutisi rispettivamente in Perú, Bolivia e Brasile.

È importante segnalare che durante l’Incontro dei Superiori del 2008, i partecipanti hanno studiato con attenzione il Progetto Globale dell’Ordine redatto dal Consiglio Generale, soffermandosi sulle aree specifiche: Formazione, Giustizia, Pace e Salvaguardia del creato, Scuole e giovani carmelitani, Laicato carmelitano.

I frati e alcune suore carmelitane lì presenti si sono impegnati in un lavoro di analisi riguardo le modalità più adatte e convenienti per poter rendere operativo questo progetto anche nelle loro rispettive comunità.

D’altra parte è anche importante sottolineare che durante il Corso internazionale per formatori tenutosi in Brasile nell’agosto 2010, i formatori del continente americano si sono riuniti per discutere insieme il progetto di dar vita a tre noviziati internazionali nel continente: uno per i novizi di lingua inglese, uno per quelli di lingua castigliana e uno per quelli di lingua portoghese.
La maggior parte dei partecipanti, circa trenta frati formatori, si sono trovati d’accordo nel promuovere questa iniziativa, al fine di ottenere un maggior interscambio e di offrire ai novizi e agli studenti la ricchezza di un’esperienza più internazionale e variegata del nostro Ordine carmelitano.

shieldOCarm

Come Carmelitani, viviamo in ossequio di Gesù Cristo e lo serviamo fedelmente con cuore puro e retta coscienza, impegnandoci nella ricerca del volto del Dio vivente (dimensione contemplativa della vita), nella preghiera, nella fraternità e nel servizio (diakonia) in mezzo al popolo, sotto la protezione e la guida della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo che onoriamo come Madre e Sorella. Questi tre elementi fondamentali del carisma non sono valori separati o senza connessione, bensì strettamente legati l'uno all'altro.