Salta al contenuto principale

Giustizia e Pace e Integritaø del Creato

<p><em>P.&nbsp; Boby Sebastian Tharakunnel, O.Carm. </em></p>

Citoc Magazine

Questo articolo è da Citoc Magazine.

"CITOC Magazine" e Una PUBBLICAZIONE Semestrale dell'Ordine dei Carmelitani. Le notizie, Informazioni, Articoli, Lettere, Fotografie e ALTRI Materiali offerti alla rivista diventano SUA Proprietà.

La Commissione di Giustizia, Pace e Integrità del Creato (GPIC)

Nel settembre 2008, la Commissione Generale di Giustizia, Pace e Integrità del Creato si è riunita per la prima volta a Sassone, in Italia. Erano presenti P. Albertus Herwanta, (presidente), P. Cees Bartels, P. David Blanchard, P. Michael Agung, P. Jerry Sabado, P. Eduardo Agosta, P. Boniface Kimondolo e P. Boby Sebastian (James) Tharakunnel (segretario esecutivo).

In quella occasione si è giunti all’elaborazione di  un “piano d’azione” affinché nel 2008-2011 possa emergere una consapevolezza delle questioni relative alla GPIC e si possa intraprendere un’azione reale per ottenere possibili soluzioni nell’intero Ordine. 

Il piano d’azione

Questo include la divulgazione nell’Ordine del lavoro della Commissione di GPIC, raccogliendo informazioni dalla famiglia carmelitana per quanto riguarda le attività delle  Province, dei Commissariati, delle Delegazioni relative alla GPIC e diffondendoli all’Ordine; divulgando i documenti dell’Ordine su GPIC ai membri della famiglia carmelitana; istituendo un’unità operativa per il dialogo interreligioso; organizzando corsi e risorse su JPIC, a livello locale e regionale, di immersione e di esposizione delle realtà di GPIC; installando siti Web su GPIC;  pubblicando studi e documentazione sulle questioni di GPIC; istituendo un concorso per gli studenti carmelitani; organizzando  riunioni e incontri della commissione di GPIC nel 2011, per sviluppare un programma e prepararsi al Congresso Internazionale da tenersi nel 2011.

Strategie per la realizzazione del piano d’azione

A. Corsi di GPIC: il primo si è tenuto dal 14 al 16 aprile 2009 in El Salvador per la regione dell’America centrale. Il secondo, sull’ambiente, si è svolto in Indonesia dal 1° al 2 agosto 2009, in collaborazione con la ONG Carmelitana indonesiana. Il terzo è stato tenuto dal 25 al 29 luglio 2010 ad Harare, Zimbabwe, per la regione Africana.  Ne abbiamo organizzato uno per la regione  Asiatico-Australiana  e Oceania in Timor Est nel 2011. Inoltre stiamo progettando di organizzare un corso per gli studenti europei e per l’Ordine intero.

B. Comunicazione: Siamo  in comunicazione con l’Ordine intero e l’ONG Carmelitana con cui collaboriamo e stiamo cercando una maggiore  collaborazione  con le Province, i Commissariati e le Delegazioni. Alcune attività della Commissione sono state diffuse per mezzo di CITOC-Online. P. Albertus Herwanta ha tenuto una relazione sull’impegno alla GPIC e sulla Formazione Carmelitana all’Incontro Internazionale dei Formatori Carmelitani a Recife, Brasile. Sta partecipando a diverse riunioni di GPIC nel mondo ed organizzando seminari e corsi nell’Ordine, nonostante il suo già ricco calendario di impegni come Consigliere Generale per l’Asia, Australia e Oceania.

C. Concorso Titus Brandsma GPIC 2009-2010: Questo concorso è stato istituito per invitare i giovani carmelitani a riflettere seriamente sulle tematiche relative a GPIC, come la globalizzazione, il cambiamento  climatico, i giusti investimenti, in relazione alla spiritualità  Carmelitana.  I vincitori del concorso sono: 1° Fr. Glen Attard, O.Carm. (Mel), 2° Fr. David Augusto Sosa, O. Carm. (Arago-Va), 3° Fr. Praveen Lawrence O. Carm. (Del. indiana), 4° Fr. Edgar A. Cayanan, O.Carm. (Phil). 

D. Il gruppo di esperti del dialogo Interreligioso, composto da Albertus Herwanta, Cees Bartels e Boby Sebastian (James) Tharakunnel, sta lavorando per rispondere alle raccomandazioni del Capitolo Generale del 2007.  Ha partecipato a diverse riunioni sul dialogo interreligioso, è venuto a contatto con vari esperti ed ha incontrato alcuni membri del Consiglio Pontificio per il Dialogo interreligioso ed altri esperti  in questo campo. 

La Commissione di GPIC è grata a tutti per la collaborazione ed il sostegno all’attuazione di questo piano d’azione.

Come Carmelitani, viviamo in ossequio di Gesù Cristo e lo serviamo fedelmente con cuore puro e retta coscienza, impegnandoci nella ricerca del volto del Dio vivente (dimensione contemplativa della vita), nella preghiera, nella fraternità e nel servizio (diakonia) in mezzo al popolo, sotto la protezione e la guida della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo che onoriamo come Madre e Sorella. Questi tre elementi fondamentali del carisma non sono valori separati o senza connessione, bensì strettamente legati l'uno all'altro.