Menu

carmelitecuria logo it

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
Venerdì, 13 Agosto 2021 22:20

I carmelitani del Vietnam sostengono la comunità

Il Covid-19 continua a portare sfide alle persone in tutto il mondo. Come abbiamo riferito in precedenza, i carmelitani di tutto il mondo hanno risposto ai bisogni delle persone della comunità e di quelle che vivono intorno a loro. 

Negli ultimi tre anni, i carmelitani della Provincia di Sant'Elia Commissariato del Vietnam hanno distribuito cibo ai suoi vicini, ma nelle ultime tre settimane, quando è entrata in scena la quarta ondata di Covid, il Vietnam è stato duramente colpito. La risposta dei membri del Commissariato è stata quella di raddoppiare i loro sforzi per assicurarsi che la gente abbia il cibo di cui ha bisogno regolarmente. Sforzi particolari sono stati diretti agli immigrati dalle campagne che vengono in città per lavorare. Molti degli edifici vicini ai ministeri carmelitani hanno stanze che questi lavoratori affittano per dormire. 

Dal recente aumento delle infezioni da Covid-19, sono state imposte severe quarantene e gli spostamenti sono stati molto limitati, sono stati introdotti coprifuoco quotidiani, specialmente a Saigon dove i Carmelitani hanno quattro priorati. La disponibilità e l'accessibilità di cibo per la popolazione è stata gravemente limitata. La situazione si è ulteriormente complicata dal posizionamento di recinzioni ovunque per controllare i movimenti. "Non è permesso lasciare il proprio quartiere. Tutti sono letteralmente bloccati", riferisce il commissario provinciale Joseph Hung Tran, O. Carm. "Tutto è chiuso. Nessuno lavora. Nessun negozio è aperto. Queste persone possono solo stare nelle loro stanze, mentre normalmente sono lì solo per dormire". 

Grazie alla generosità degli amici e dei benefattori dei Carmelitani, i Carmelitani hanno avuto a disposizione molto cibo - soprattutto riso, verdure e pesce - da distribuire. "I nostri vicini sono immigrati che lavorano con salari giornalieri. Cerchiamo di fornire loro riso e un po' di cibo, perché ci sono più di 1.000 stanze intorno ai nostri priorati, ma nessuno lavora. Finora abbiamo distribuito oltre 13 tonnellate di riso. Abbiamo anche avuto molte verdure e pesce da distribuire", ha detto P. Hung. "La gente era molto preoccupata per noi. Ma abbiamo abbastanza cibo. Così ora siamo impegnati a mettere il cibo a disposizione di coloro che non hanno modo di ottenere il cibo di cui hanno bisogno". 

Il Commissariato provinciale del Vietnam è stato istituito il 19 marzo 2019. Attualmente ha 45 membri con quattro case. Dieci dei membri studiano e lavorano nelle parrocchie della provincia negli Stati Uniti. Quattro stanno attualmente studiando a Roma.

Avviso sul trattamento dei dati digitali (Cookies)

Questo sito web utilizza i cookies per eseguire alcune funzioni richieste e per analizzare la fruizione del nostro sito web. Raccoglieremo le tue informazioni solamente se completi i nostri moduli di iscrizione o di richiesta di preghiera, in modo da poter rispondere alla tua e-mail o inserire le tue intenzioni / richieste nella preghiera. Non utilizziamo i cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci. Nessuna informazione, acquisita tramite i nostri moduli di contatto via posta elettronica, verrà condivisa con terze persone. "Le tue informazioni" restano "le tue informazioni personali".