carmelitecuria logo it

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
Giovedì, 29 Luglio 2021 12:04

Il mondo celebra Nostra Signora del Monte Carmelo

Luglio è sicuramente il mese del Carmelo. Ovviamente, l'attenzione si concentra sul 16 luglio ogni anno. La solenne festa di Nostra Signora del Monte Carmelo viene celebrata letteralmente in tutto il mondo. Ovunque ci siano i carmelitani, la festa è una celebrazione di primo piano. Abbiamo visto quest'anno che anche nel difficile contesto del Covid ci sono state delle celebrazioni nelle chiese e delle trasmissioni in diretta su internet.

Alcune di queste celebrazioni - dal Brasile, dal Kenya, dal Nord America, dall'Australia-Timor Est - sono state elencate nell’email del CITOC del 7 luglio. I carmelitani sono stati molto disponibili ad inviarci delle notizie su di altre celebrazioni che vorremmo evidenziare in seguito.

Nelle Filippine, i membri della Provincia Tito Brandsma hanno celebrato una novena e diverse messe, che sono state trasmesse in diretta sulla pagina Facebook della provincia (CarmelitesPhCom) e sulla pagina Facebook di Dominus Est, il nuovo sito web di evangelizzazione dell'Arcidiocesi di Manila. La pagina è stata istituita dal cardinale Tagle.

Anche una delle prime fondazioni carmelitane in Europa, Aylesford, si è unita alla celebrazione di Maria con il Pellegrinaggio di Nostra Signora del Monte Carmelo, avvenuto domenica 11 luglio. Una Messa alle ore 11:30 si è tenuta presso il santuario principale e ha accolto la celebrazione delle professioni del Terzo Ordine e i rinnovi delle promesse. Più tardi nella giornata è stata celebrata un'Ora Santa.

Nel sud della Spagna, la Provincia Bética ha trasmesso una novena online dal 7 al 15 luglio dalla Basilica Minore della Vergine Incoronata del Carmelo a Jerez de la Frontera. Il priore provinciale, David del Carpio Horcajo, ha presieduto e predicato la novena. A mezzanotte del 15 luglio, il popolo di Jerez si è radunato per salutare l'arrivo della festa della Madonna. Nel corso della mattinata sono state celebrate diverse Messe. Poi alle 20:30 l'amata statua di Nostra Signora del Monte Carmelo nella chiesa dei Carmelitani è stata portata in processione solenne per le strade della città. Alcune di queste celebrazioni possono essere viste sulla pagina Facebook della Real Hermandad de Damas y Caballeros de Ntra. Sra. del Carmen Coronada (HdadCarmen) che le ha trasmesso in diretta, e che ci ha gentilemente concesso di utilizzare questa immagine.

Napoli 450Forse la più spettacolare di tutte le celebrazioni è quella tenuta a Napoli, Italia - l'Incendio del Campanile di fra' Nuvolo. L'antica tradizione prevede l'accensione di fuochi d'artificio disposti all'interno e intorno al campanile del Carmine Maggiore che, con i suoi 75 metri di altezza, è il più alto della città. Il risultato è una pioggia colorata e rumorosa di esplosioni infuocate. Lo spettacolo prosegue fino a quando un quadro della Madonna, dal titolo "La Bruna", arriva a spegnere l'incendio.

La scena rievoca un vero incendio accaduto e la salvezza della città da parte della Madonna dei Carmelitani. La celebrazione annuale della vigilia della festa della Madonna del Monte Carmelo è una testimonianza della devozione di tutta la città alla "Mamma d'o Carmene". Questa foto è per gentile concessione di napolidavivere.it

Molti carmelitani si sono resi disponibili a viaggiare per condurre novene e per accompagnare il popolo nel giorno stesso della festa. Fernando Milán, il nostro ex priore generale, si è recato a Tomelloso, una città della Mancia. I carmelitani della provincia Bética hanno sostenuto una scuola in quel luogo dal 1942 al 1987. Oggi la presenza carmelitana continua a Tomelloso per mezzo di un Terzo Ordine molto attivo e fiorente. Ogni anno qualcuno dalla Provincia si reca per la novena e le assemblee del Terzo Ordine Carmelitano. La statua di Nostra Signora del Monte Carmelo si trova ora nella parrocchia principale di Tomelloso. La città continua a testimoniare la presenza carmelitana, in particolare con un quartiere intitolato a Nostra Signora – il barrio del Carmen - che ogni anno celebra una processione con la statua di Nostra Signora.

Oltre alla celebrazione di Maria sotto il titolo di Nostra Signora del Carmelo, la Chiesa e i carmelitani in particolare celebrano la Beata Maria Crocifissa Curcio (4 luglio), fondatrice delle Suore Carmelitane Missionarie di S. Teresa del Bambino Gesù; la Beata Giovanna Scopelli (9 luglio) una mantellata carmelitana che formò una prima comunità di donne carmelitane; Sant'Elia (20 luglio), che insieme a Maria è uno dei maggiori ispiratori dello stile di vita e della spiritualità dei Carmelitani; il Beato Giovanni Soreth (24 luglio) priore generale riformatore e "fondatore del Carmelo di clausura e del Terzo Ordine"; i Santi Gioacchino e Anna (26 luglio) protettori dell'Ordine; il Beato Tito Brandsma (27 luglio) martire della fede nel campo di concentramento di Dachau.

m

Avviso sul trattamento dei dati digitali (Cookies)

Questo sito web utilizza i cookies per eseguire alcune funzioni richieste e per analizzare la fruizione del nostro sito web. Raccoglieremo le tue informazioni solamente se completi i nostri moduli di iscrizione o di richiesta di preghiera, in modo da poter rispondere alla tua e-mail o inserire le tue intenzioni / richieste nella preghiera. Non utilizziamo i cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci. Nessuna informazione, acquisita tramite i nostri moduli di contatto via posta elettronica, verrà condivisa con terze persone. "Le tue informazioni" restano "le tue informazioni personali".