Menu

carmelitecuria logo it

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
Venerdì, 16 Settembre 2022 08:26

Celebrando in Casa - XXV Domenica del Tempo Ordinario

Investire sul futuro
(Luca 16,1-13)

Quando ci succedono cose brutte, siamo portati a dedicare molto tempo ad essere arrabbiati per quanto è accaduto, soprattutto se riteniamo che ciò sia ingiusto, scorretto o irragionevole.

L'episodio evangelico di oggi è spesso conosciuto come la ‘Parabola dell'amministratore ingiusto’. Ma forse è lui a essere trattato ingiustamente. Dopo tutto, il padrone viene a conoscenza di una voce secondo cui l'amministratore è stato ‘sprecone con i suoi beni’.

Senza indagare per scoprire se la voce è vera, il padrone decide di licenziare in tronco tale amministratore.

L'amministratore non passa molto tempo a cercare di decidere cosa fare una volta perso il lavoro. Sapendo di essere troppo debole per scavare e di avere troppa vergogna per chiedere l'elemosina, si mette a modificare i contratti di vendita dei debitori dei suoi padroni.

Questo amministratore sta forse derubando il padrone? No. Nel mondo antico questi amministratori non erano pagati direttamente dal padrone. Il loro ‘stipendio’ derivava dalle commissioni che aggiungevano alle note di vendita. Quindi l'amministratore rinuncia alla sua provvigione per il suo futuro a lungo termine; per instaurare un rapporto di fiducia con i debitori, in modo che questi possano restituirgli il favore nel momento del bisogno. 

Per aver astutamente investito nel suo futuro, l'amministratore viene lodato dal Maestro. Gesù usa questa allusione per consigliare ai discepoli che anche loro dovrebbero investire nel loro futuro condividendo tutto ciò che hanno.

Avviso sul trattamento dei dati digitali (Cookies)

Questo sito web utilizza i cookies per eseguire alcune funzioni richieste e per analizzare la fruizione del nostro sito web. Raccoglieremo le tue informazioni solamente se completi i nostri moduli di iscrizione o di richiesta di preghiera, in modo da poter rispondere alla tua e-mail o inserire le tue intenzioni / richieste nella preghiera. Non utilizziamo i cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci. Nessuna informazione, acquisita tramite i nostri moduli di contatto via posta elettronica, verrà condivisa con terze persone. "Le tue informazioni" restano "le tue informazioni personali".